lunedì 4 giugno 2007

Precari sì ma con una salute di ferro....

Riporto da CITY di qualche giorno fa:

"VIETATO AMMALARSI. Per paura di perdere il posto, sempre più lavoratori italiani rinunciano a curarsi e a rimanere a casa in malattia [..] L'allarme viene dalla Federazione italiana dei medici di medicina generale. Il segretario nazionale Giacomo Milillo ha denunciato infatti che sempre più spesso capita di dover insistere perchè il lavoratore, soprattutto precario o a rischio di cassa integrazione, accetti di astenersi dal lavoro per curarsi.

[..] L'identikit di chi ha paura a restare a casa malato è: impiegato o operaio, sia uomo che donna, con patologie anche gravi tipo ernia del disco, radicolopatie, bronchiti.

[..] La maggior parte dei lavoratori malati chiede al massimo il certificato per un giorno ed è aumentato il numero dei rientri prima della fine della prognosi."

Cari futuri ing, dopo anni in cui vi siete rosicati il fegato vi attende una salute di ferro!

1 commento:

luana modini ha detto...

sì, tutti sanno ke gli ingegneri italiani sono tra i migliori d'europa (un mio amico è ingegnere). il problema è ke le imprese italiane investono + sull'immagine, il marketing e le griffe ke su cose reali, tipo l'innovazione.
un salutissimo da vi
Luana Modini